I vincitori del «Certamen Ciceronianum» usano il metodo natura

I primi due italiani premiati del Certamen Ciceronianum, Irene Regini di Milano e Paolo Pezzuolo di Valdagno (VI), e lo spagnolo Rodrigo Conesa Campos, a cui è andata una menzione d’onore, hanno imparato il latino col metodo natura.

Questo dimostra ancora una volta come tale metodo, da noi pubblicato, sviluppi capacità e competenze che consentono anche di tradurre con facilità e precisione dalle lingue classiche in italiano.

Le suddette vittorie seguono alle tante che i giovani preparati col metodo natura conquistano oramai nei certamina latini e greci di tutt’Italia. Riportiamo qui, a solo titolo esemplificativo, i nomi d’alcuni degli studenti risultati vincitori quest’anno:

  • Marta Bianchi: 1º posto all’Agone Placidiano (traduzione e commento d’un passo di Plutarco). Segnalazione di merito alle Olimpiadi nazionali delle lingue e civiltà classiche (traduzione dal greco).
  • Ennio D’Amico: 1º posto al Certamen Hippocraticum (traduzione e commento d’un passo d’Ippocrate). 3º posto alle Olimpiadi nazionali delle lingue e civiltà classiche (sezione civiltà classiche).
  • Giacomo Genzini: 1º posto al Certamen Senecanum (traduzione d’un passo di Seneca e saggio breve).
  • Edoardo Ghio: 2º posto all’Agon polymatheias (traduzione e commento d’un passo d’Omero). Segnalazione di merito alle Olimpiadi nazionali delle lingue e civiltà classiche (traduzione dal latino).
  • Paolo Pezzuolo: 1º posto al Certamen Florentinum (traduzione in latino e commento in italiano d’un passo di Tucidide). 2º posto al Certamen «Talenti per il futuro». 3º posto al Certamen Ciceronianum (traduzione e commento d’un passo di Cicerone).
  • Irene Regini: 2º posto al Certamen Ciceronianum (traduzione e commento d’un passo di Cicerone). 2º posto al Certamen della Tuscia (traduzione e commento d’un passo d’Isocrate). 3º posto al Certamen Senecanum (traduzione e commento d’un passo di Seneca).
  • Francesco Tonini: 7º posto al Certamen Varronianum (traduzione e commento d’un passo di Seneca).

La lista rimane aperta alle segnalazioni degl’insegnanti delle vittorie di propri studenti che abbiano imparato le lingue classiche col metodo natura.